Quale è il miglior formato di file e la risoluzione che le foto devono avere per il data entry?

Con l’avvento delle nuove tecnologie, come gli smartphone e i tablet su tutti, avere delle foto in formato digitale è diventata la regola, ma fino a qualche decennio fa, le fotografie venivano tutte stampate su carta. Vediamo, in breve, cosa ci serve per una archiviazione digitale con data entry di foto da formato cartaceo. La prima cosa di cui avremmo bisogno è un software, di solito in dotazione con lo scanner, che ci permetta di gestire le nostre scansioni. In seconda battuta avremmo bisogno di uno scanner piano con una risoluzione  sufficientemente alta.
Salviamo le nostre scansioni in formato TIFF (senza compressione) oppure utilizzando il formato .psd (Photoshop). Prendiamo in considerazione anche un piccolo software per correggere eventuali imperfezioni del data entry.
Sarebbe meglio evitare di salvare in formato JPEG o TIFF (con compressione JPEG).
Per quanto riguarda la risoluzione delle scansioni, sarebbe opportuno non scendere sotto i 300 dpi, inoltre se dobbiamo stamparle, al fine di ottenere l’aspetto di tono continuo sarebbe opportuno avere un dpi più alto.
Ora diamo uno sguardo allo spazio di archiviazione ed alla conservazione delle immagini digitalizzate:
1) le unità disco possono deteriorasi – quindi si dovrebbe avere un piano di backup.
2) La vostra abitazione o studio può subire dei danni (alluvioni, terremoti, incendi, ecc)
–  quindi si dovrebbe avere un piano di backup offsite.
3) Essere sempre aggiornati sul rilascio di nuovi software e nuovi formati. Infatti un formato di file comunemente usato oggi può non essere valido o compatibile in futuro. Esempio il Kodak Photo CD. Infatti questo formato di file è considerato obsoleto e non più supportato.

Spero che non ci siano più dubbi sull’archiviazione digitale delle foto cartacee.

Nel caso in cui vogliate saperne di più sul data entry visitate: http://www.ciesseservices.it/altri-servizi/servizi-per-lufficio/

 

Come scegliere l’arredamento giusto per la stanza dei bambini

I bambini sono la più grande gioia nella vita di una persona. Quindi, perché non creargli una camera accogliente su misura? Pensarla e progettarla ci riempirà di entusiasmo. Tuttavia, l’acquisto di mobili adatti non sarà sufficiente, abbiamo bisogno di creare un luogo sicuro e funzionale!

Può essere un compito impegnativo, quindi vi consigliamo di prendere in considerazione i nostri consigli, pensati da Piran Sigfrido, lo specialista dell’arredamento d’interni a Padova.

Pensate a quello che vogliono i ragazzi
I bambini hanno la loro visione del mondo, iniziano a sviluppare i propri interessi già all’età di tre anni. No seguire le loro idee irrazionali ma tenerle presenti..
Parlate con i vostri figli e cercare di scoprire quali sono i loro colori preferiti, forme, eroi dei cartoni animati, ecc..

Regolate la scelta al vostro budget
La scelta dell’arredamento per la camera dei bambini va di pari passo col  budget che abbiamo a disposizione per acquistarlo. Le camere dei bambini infatti possono costare una piccola fortuna. La medesima regola vale per ogni acquisto: il prezzo dipenderà dalla dimensione e dalla qualità di quello che compreremo.

La sicurezza è la priorità
La sicurezza è la giusta  risposta alla domanda: ‘come scegliamo i mobili per i nostri bambini’? Sicuri. E’ la vostra priorità, è il fattore che deve influenzare la nostra scelta.

Scegliete un tema
Se desideriamo che la stanza del nostro bambino diventi il suo piccolo regno, scegliete un tema che può piacergli. I temi consentono di avere camere che si trasformano in castelli o scene di cartoon. Consultate i vostri bambini e fategli scegliere colori e temi che più gli aggradano. Una volta che avete questa linea guida, trovare dei mobili sarà facile e veloce.

Si consideri il lato sano di materiali
Ancora una volta, la sicurezza non dovrebbe essere compromessa per prezzo o la moda. I bambini devono essere circondati da materiali tossici ipo-allergici, naturali e non; come la loro suscettibilità alle allergie è molto più alta della tua.

Ogni età ha un design differente
Scegliete i mobili in base all’età, ma dovete sempre pensare che i vostri bambini crescono. Quindi cercate un compromesso.

Siate pronti a scegliere mobili più grandi
Come abbiamo detto, i bambini crescono. Se arredate una cameretta di un neonato ad esempio, dovreste prevedere un necessario ampliamento dell’arredamento quando il pargolo crescerà. Quindi la camera dei bambini dovrebbe essere ampia, in grado di accogliere nuovi mobili.

Spazi dedicati a contenere i giochi
I mobili devono essere pensati anche per contenere i giocattoli che necessariamente si accumuleranno nel tempo.

Lasciate uno spazio sufficiente per giocare
Tenete presente che ai vostri bambini serve lo spazio per muoversi e giocare.

Conclusioni
La regola più importante quando arredate la stanza dei vostri bambini è un mix di equilibrio tra funzionalità e personalizzazione. Tenendo d’occhio il budget, dovreste allestire una camera che stimoli il vostro bambino secondo le sue esigenze.

Ciao mondo!

Benvenuto in WordPress. Questo è il tuo primo articolo. Modificalo o cancellalo e inizia a creare il tuo blog!