Molteplici sono i rischi associati al consumo di cannabis che possono essere evitati con la marijuana legale. Studi dimostrano come fumare marijuana con concentrazioni di THC maggiori del 10% in età dello sviluppo aumenti l’incidenza di episodi psicotici. La molecola 9-delta-tetraidrocannabinolo, detta anche solo tetraidrocannabinolo o più semplicemente THC, è infatti la sostanza psicoattiva della pianta di canapa che provoca l’effetto «sballo», ma anche danni persistenti sull’organismo. In particolare, fumare marijuana non legale in età giovanile pare avere effetti duraturi sulle funzioni celebrali. Inoltre, ricercatori hanno osservato come il consumo di marijuana illegale depotenzi il controllo inibitorio dei ragazzi, ovvero la loro capacità di controllare le azioni e di non agire in modo impulsivo.Leggi altro →